...ci sono momenti nella vita in cui sembra che non sta succedendo niente di particolare…le idee ruotano nell’aria..i pensieri danzano liberi con le sensazioni..senza ritmo..senza logica..senza forma…e magari ti trovi seduta a un tavolo..condividendo del cibo condito con parole e discorsi che cercano di dare forma a qualcosa che si  percepisce..ma che ancora non si afferra…

…o semplicemente ti trovi in un giorno d’estate come tanti..seduto su una roccia..come tante..a riva di un lago..lo stesso lago di sempre..ma c’e’ qualcosa nell’aria che ha un altro sapore…

…c’è qualcosa in quel sole di tutti i giorni che scende poco a poco..che sembra tenderti una mano..riflettendo nell’acqua la voglia di raggiungerti..di unirsi a ciò che ancora nel tuo cuore è solo un riflesso..in attesa…

E’ in quella dolce attesa..dove sembra che non sta succedendo niente..che la vita entra nei nostri pensieri più nascosti…

…in quella terra di limbo dove il tutto è ancora niente...

…per fecondare idee. .sogni che attendono di trasformarsi in realtà…

…e bididi bodidi..bu…

…magia…

…la vita..semplicemente…

…osserva..guarda..ascolta..TI...cerca..crea..incontra..TI…

…come dove..e poi perché..?????..non so..forse lì..nella pancia…

...il centro di tutto..l’inizio di ogni cosa..l’amore..il dolore..la vita..noi stessi…

…si si proprio lì..pancia a pancia..e tra pancia e pancia..un cordone..un canale..il primo incontro con il  mondo..anche lui come lei..tondo…

Non più lo stesso mondo..dall’altra parte…

…il tavolo..un altro…

…il sole..più vicino..il suo riflesso una cosa sola col tuo cuore aperto…

…la terra..poco a poco trasformando..limpiando..seminando..SI..è pronta per dare vita…

…in lei accomoda le sue profonde radici il sogno..per potersi elevare poco a poco..passo a passo…

La vita ha portato i nostri cammini a unirsi..e riunirsi…

…abbiamo attraversato le grandi acque..ognuna coi sui tempi…

…coi suoi occhi aperti sognando...       

Sud america..tanto atteso..e tra un passo e l’altro..immaginato…

… il suo inizio..Perù..senza perché..e nello stesso tempo infiniti perché..la mente a volte ha bisogno di spiegarsi..di spiegare..ma le ali si aprono quando è il momento di aprirsi..e il vento soffia la direzione da seguire…

…le emozioni atterrano..in diverse fasi..sperimentando le infinite espressioni di Lima..

sapori e sguardi che ricordano..rimuovono il già vissuto..e nello stesso tempo nuove onde si aprono invitando..desiderose di essere cavalcate…

Scelta la base di atterraggio..kokopelli..con la sua aria familiare..sbarazzina..e così semplicemente attenta a ogni piccola esigenza proveniente da qualsiasi parte del mondo..punto d’incontro di zaini in spalla pieni di voglia di vivere..conoscere…

…la terrazza di kokopelli..raccoglie e accoglie lacrime..risate..momenti caffè lunghi giornate intere…

…il tempo di atterrare.. realizzare..riconnettare le nostre vite..noi stesse…

…vorrei..potrei..danzano il ritmo della vita..con stupore si uniscono..diventano possibile…

…lascio..mi stacco..finalmente libero..pronto..adesso seme nella terra..sono il sogno…

…mi preparo..in un terreno brulicante di vita..amore…

Eco truly park..preziosa oasi di krishna…

…terra fertile che affonda le sue origini in ciò che un tempo era solo pura sabbia…

…terra e mani..le une nell’altra..unendosi..rispettandosi..creano un luogo di colori..profumi..incantevoli suoni…

Hare Krishna Hare Krishna

Krishna Krishna Hare Hare

Hare Rama Hare Rama

Rama Rama Hare Hare

 

Jaja radha-madhava (jaya) kunja-bihari

Jaya gopi-jana-vallabha (jaya)giri-vara-dhari

Jaya jasoda-nandana (jaya)braja-jana-ranjana

(jaya)jamuna-tira-vana-cari

I devoti di krishna aprono le porte..visitanti e volontari di tutto il mondo entrano per conoscere..compartire..

..confrontarsi..lavorare fianco a fianco per la comunità..

...puntualmente si incontrano in uno scambio di vite..sulla vita..accolti tra le braccia del tempio di krishna..tutti insieme..senza distinzione..si entra ogni giorno in un pezzettino della sua storia..si cerca di dare significato a parole antiche..sacre.. e un senso al nostro esserci..ora…

…la musica accompagna..unisce..

…intensa è la vibrazione che scorre..ognuno nel suo cuore danza col suo dio..col suo io..ma ogni cuore batte…

…uno solo..il battito della vita…

...siamo tutte  anime che viaggiano..e che sulla propria pelle vivono…

…nasciamo..rinasciamo.. andiamo..o torniamo..nella terra..dalla terra..infinite le forme di vivere e pensare..quanti siamo..però tutti siamo..tutti qui..ora…

…pacha mama..pacha mama..hare krishna..hare krishna…

..intercambiamo  le nostre energie per appoggiare la causa e la casa dei fratelli devoti di krishna…in pieno centro lima…

  Spoon revolucion..la rivoluzione del cucchiaio..la casa si apre al mondo di lima..ogni settimana..per compartire e diffondere  una forma di vita che rispetti ogni vita nelle sue forme…animali che rivendicano i propri diritti…vegetali che offrono tutte le risorse necessarie al sostentamento umano…

 

Sposiamo la causa..attraverso il teatro..la musica..ogni canale aperto all’informazione..

..e alla formazione di una rete che rinuncia a essere trappola…

..viviamo la casa..nel suo momento di iniziazione..le pareti rinascono poco a poco..

il bianco predomina..risalta la pura condivisione…

..l’idioma..è universale..

..la caravana senza caravana è pronta per mettere in moto tutte le risorse..carichiamo i nostri strumenti di vita… ci diamo un tocco di colore..un pizzico di improvvisazione..e via..si parte..        direzione..il centro..i sogni..La radice..

..il cammino si snoda sinuosamente attraversando la magia di luoghi sperduti..

…le montagne ci accolgono con tutto il loro imponente fascino…

 e una forza della natura si apre alle nostre vite..

..san pedro de casta..per noi ruffina..

piu’ di 3000 metri di altezza..78 anni di vita...

Nei suoi occhi il riflesso puro di una saggezza tramandata..di una durezza sopravvissuta..dolce lo sguardo delle sue terre..quel velo fitto di nebbiolina copre e scopre..cio’ che si puo’ assaporare vedere respirare e il mistero di cio’ che rimane protetto difeso..incontaminato..

 

..sagge le sue mani nel riconoscere ogni risorsa che la natura offre..cosi’ si uniscono alle nostre..e insieme percorriamo i campi delle terre autentiche..adornate di saperi segreti..colori e profumi..amiche senza eta’..senza distanze..donne semplicemente..

Le nebbie di san pedro aprono uno spiraglio..delineano un cammino..che sale dove la terra può unirsi al cielo..Marcauasi..angolo di mondo che sembra appartenere a un altro mondo..

..distese di pietre enormi si innalzano assumendo forme mistiche..

 

e nascoste tra la nebbia che gioca a offuscare e schiarire..si aprono lagune incantate..che custodiscono il ricordo vivo di epoche lontane…

Senza parole..lasciamo che i nostri cuori seguano il corso del viaggio..suonando emozioni che accompagnano il nostro rumbo…Percorriamo  le meraviglie delle ande centrali..coi pensieri che scorrono a la stessa velocità..Tarma cuore delle ande.. si offre come luogo di passaggio per indicarci la via di un'altra oasi sperduta..

…san pedro de caja…

..il sole accompagna la nostra salita..perchè i colori e i paesaggi occupino il posto d’onore che meritano..e la valle di san pedro de caja a 4000 metri si apra ai nostri occhi riempiendoli di stupore..

L’arte del posto apre le sue porte e ci accoglie con la sua raffinata semplicità..portatrice fedele di una lunga tradizione..

…mani e arte si tessono l’una con l’altra..instancabilmente..lane che prendono colore..preparandosi all’incontro di saggi telai che portano con se’ i piu’ antichi e originali segreti della creazione..

…autentica e pura magia…

 

I cammini sono infiniti..ognuno segue il richiamo della vita che parla attraverso le sensazioni..attraverso le  più profonde intuizioni..qualcuno prosegue di qua e qualcun altro di là..ognuno la sua vita..la sua via..ma quando si va verso la stessa direzione..sempre hai la sensazione di essere accompagnato..

 collante invisibile tra i cuori..aperti a vivere in me..nel sogno..

..sognare..vivere..confidare..rendere reale ciò che senti nel tuo profondo..in fondo in fondo..lo sai..

Si riparte..ci infiliamo in un piccolo angolino di mondo..tarmatambo.. che sembra essere lì apposta pronto ad accogliere dei folletti viaggiatori..una notte nella casa delle fiabe..la fatina madre si adopera per creare la sua principessa..pronta.. per una notte di festa..noi chiudiamo gli occhi ed entriamo nel sogno..

..così anche se rapido è avvenuto l’incontro..in ogni sogno..in ogni favola..in ogno racconto..quel piccolo angolo di mondo sarà li’..con la sua piccola cucina per tostare mais..e un letto dove chiudere gli occhi e continuare a sognare..

.. salutiamo l’incanto delle ande..con la magia che meritano questi luoghi devoti e fedeli alla loro storia..alla loro autentica natura..

Ci rotoliamo lungo il cammino che si srotola..verso il basso..in discesa..il paesaggio improvvisamente cambia..grandi alberi e ripide cascate ci danno il benvenuto a un nuovo mondo..la selva..

Su queste nuove corde atterriamo direttamente nella valle di pampamichi..bambù e palme..alberi e piante che offrono sapori da gustare insaziabilmente..lasciano il passo al fascino selvaggio del fiume perenè..

..piccoli guerrieri della montagna..con occhi così profondi che sembrano aver vissuto già più vite in così poco tempo..la mattina sotto la pioggia corri a comprare qualcosa per la colazione..e mentre aspetti che arrivi la signora del negozio una vocina domanda “non c’è nessuno?”..ti giri per rispondere ma realmente nessuno alla tua altezza..abbassi lo sguardo e vedi questi occhioni incapucciati  guardarti dal basso verso l’alto.. un piccolo guerriero, non più di 5 anni, pronto anche lui a iniziare la giornata..commissione.. 4 cipolle..così lo vedi allontanarsi sotto la pioggia..col suo sacchettino..e senti che il tempo..la statura non definiscono chi è veramente grande..

..ogni momento è un buon momento per arrampicarsi..forse per raggiungere il cielo..”ehi..guerriero della montagna sei riuscito a raggiungere il cielo oggi?”..così in qualche momento della giornata la quiete si rompe con voci che gridano dall’alto di un albero..”voooleeete le pruuugneee?”..o con aria soddisfatta arrivano con cocchi più grandi di loro..la conquista..il  trofeo del giorno…

..la mattina già in fermantazione..aspettando la chiamata dall’altoparlante del locale comunale della comunità..per iniziare la giornata imparando..creando..compartendo..”avirò..avirò..comunità di pampamichi..”..le nostre voci si adattano allo stile ashaninka..una delle etnie indigene della selva sopravvissute a secoli di stermini e conquiste..

..e qui sorge una domanda..cosa significa questa parola “conquista”???..che troviamo nei libri di storia come sinonimo di forza..di vincita..ma come si fa a sentirsi forti o vincitori provocando dolore sofferenze..trasformando acque limpide in fiumi di sangue???..sterminando intere culture..obbligando e essere ciò che non si è..privando un individuo della sua vera natura..???

Non è che forse togliendo all’altro tolgo a me stesso???non è forse vero che siamo tutti fatti di carne e ossa..tutti qui nella stessa palla flotante per qualche strano mistero..tutti uniti dalla natura umana..tutti figli della madre terra..perchè tutti da lei attingiamo per sopravvivere..non è che forse semplicemante la terra non è di nessuno..ma noi apparteniamo a lei???

Gli ashaninka dicono che quando si va in un luogo sconosciuto..perchè  tu venga riconosciuto e si sappiano le tue buone intenzioni bisogna prendere nella mano un po’ di terra..unire la tua saliva..passarla sulla fronte e sul cuore e restituirla alla terra..così puoi trovare ciò che cerchi..e la natura venire incontro ai tuoi bisogni invece di contrastarli..

..facciamo nostro questo rituale..e ci addentriamo nel monte..la zona più autentica e incontaminata..che si sviluppa intorno alla comunità..nostro compagno di avventura..marino..ci guida verso gli angoli segreti del monte..le piante si fanno conoscere..si fanno trovare..a volte dice marino se non vogliono farsi vedere..si nascondono..

..così con l’emozione di raccogliere un seme nel monte..entrare con tutta la faccia in un mango offerto direttamente dalla pianta..o aprire un cocco e assaporare la sua linfa vitale..lasciamo la nostra casa di bambù..e mettiamo nei nostri cuori i piccoli guerrieri della montagna..e tutta la grande famiglia di pampamichi..per portarli in viaggio con noi…

..la strada che corre a pichanaki affianca un’altra comunità..bajo aldea..gli uccelli accompagnano il nostro arrivo cantando al cielo perché doni ancora pioggia alla terra..i nostri sguardi persi nella visuale che si apre giusto dietro la casetta..ripercorrono l’intenso vissuto..aprendosi al non ancora arrivato…

..prosegue l’intercambio con questa nuova dimensione ashaninka..i piccoli compagni di bajo aldea rispondono con entusiasmo alla proposta..”di più di più vogliamo imparare di più..”..la scuola chiusa per le vacanze apre un piccolo spazio per noi..per i nostri incontri quotidiani..musica arte inglese..forte è il contrasto del grande marchio di una religione estranea ai culti ashaninka.. imponente su tutta la parete dell’edificio..appeso ai muri di tutte le aule..un bel prezzo da pagare per un aiuto caritatevole…!!!

La luna piena di bajo aldea..sembra narrare fiabe incantate..sembra alzare in un palmo di mano sguardi di donne devote alla grande forza della natura..il ciclo della vita si ripete continuamente attraverso di loro..con una naturalezza che rasserena..con una fermezza che ricorda..che richiama la guerriera che vive in ogni donna…

…danziamo..cantiamo..alla luna..

..e con la luna iniziamo un nuovo ciclo..

perdonad la ribelión a las convenciones..y dejate llevar por el barco de las ilusiones...

 

perdona la ribellione alle convenzioni..e lasciati trasportare dalla barca delle illusioni...


rumboalaraiz@gmail.com